HOME

 

Il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa è uno tra i più antichi musei del mondo. Nato come “Galleria” sul finire del ‘500 per volontà di Ferdinando I dei Medici, oggi raccoglie ed espone oltre 400 anni di storia della ricerca scientifico-naturalistica dell’Ateneo pisano. Dal 1986 è ospitato nei locali della Certosa di Pisa a Calci e rappresenta una delle più importanti realtà naturalistiche italiane. Per saperne di più leggi la sua storia.

Reperti di zoologia, fossili e minerali, organizzati secondo criteri sistematici e tematici, sono esposti su oltre 4.000 metri quadrati di sale e gallerie disposte su tre piani. Di notevole importanza la galleria dei cetacei, tra le prime in Europa per valenza scientifica, il settore di paleontologia e la galleria dei minerali recentemente restaurata. Per saperne di più scopri tutte le sale espositive del Museo.

Oltre alla visita libera, il Museo offre visite guidate e molte attività educative per le scuole di ogni ordine e grado e per gruppi di almeno 15 persone. Una visita al Museo è un’esperienza unica per la ricchezza e la complessità dei messaggi trasmessi, da quello scientifico-didattico a quello naturalistico-paesaggistico, da quello storico a quello artistico-architettonico. Se sei interessato alle nostre visite guidate e alle nostre attività educative visita le pagine dedicate ai servizi educativi.

Altre informazioni utili per visitare il nostro Museo e per prenotare le varie attività guidate sono disponibili su informazioni e accoglienza e su prenotazioni.

 

AVVISO

Si informano i visitatori che il parcheggio sterrato in cima a via Calzezane è chiuso.

Scusandoci per il disagio, comunichiamo che gli Enti preposti stanno vagliando le possibili soluzioni con la massima volontà.

AVVISO

Stiamo lavorando per voi!

La Galleria dei Carnivori e dei Marsupiali è in ri-allestimento, e pertanto temporaneamente non accessibile: gli esemplari più rari, come il leone berbero, sono stati disposti in altre aree per il piacere dei vostri occhi.

Anche la splendida Galleria dei Cetacei è in fase di rinnovamento per la prossima introduzione di magnifici modelli a grandezza naturale. Ci scusiamo per gli eventuali disagi: se siete fortunati potrete assistere a qualche interessante “dietro le quinte”! 

IN PRIMO PIANO: MAGGIO 2016

“I COLORI DEL BIANCO”

 1 Manifesto OK loghiA partire dal giorno 16 APRILE, alle ore 16:30, l Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa (Calci) ha l’onore e il piacere di ospitare “I colori del bianco”, l’eccezionale mostra del fotografo Marcello Libra dedicata all’Antartide.

In esposizione immagini di straordinari paesaggi e creature che abbiamo visto solo in televisione, ma che mai prima d’ora abbiamo visto così.

Quello di Libra è un modo del tutto unico di immortalare quei luoghi incredibilmente remoti, quegli spazi vastissimi e gelidi. Nessuno meglio di lui, che amava e conosceva la luce, poteva restituire il prodigioso splendore del bianco, all’apparenza il non colore per eccellenza, in realtà il paradigma che al tempo stesso nasconde, racchiude ed esprime tutti i colori dello spettro. Le sue fotografie suscitano meraviglia perché rivelano i colori che nel bianco si celano, e che dal bianco emergono più nitidi e intensi che mai: l’azzurro ceruleo dei ghiacciai millenari, l’arancione e il rosa struggente dei tramonti, il blu profondo dei mari, il nero dell’elegante piumaggio del Pinguino Imperatore.

Le fotografie de “I colori del bianco” sono qualcosa di più di semplici immagini: sono, a tutti gli effetti, veri e proprio sguardi che ci regalano gli squarci di realtà che solo un occhio pieno di passione poteva cogliere, e solo la mano di un fotografo magistralmente esperto poteva restituire. Mai dimentica della fragilità di questo mondo puro e cristallino, costantemente minacciato dall’aggressione dell’uomo.

Attraverso i suoi scatti Marcello Libra ci fa dono del suo vissuto, memoria individuale che diventa universale.

Vedere “I colori del bianco” non è assistere a una mostra, ma vivere un’esperienza che attraverso gli occhi arriva dritta al cuore.


TERRA DEI GIGANTI

dinosauribanner

Sono tornati.

I dinosauri, le colossali creature che dominarono la terra milioni di anni fa, sono tornati. E sono proprio qui, a Pisa.

È un film? No, è realtà. È la nuova mostra temporanea del Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa (Calci).

Sarà inaugurata il 10 ottobre alle ore 17:00; e, per l’occasione il professor Walter Landini, ex direttore, terrà un’imperdibile conferenza introduttiva dal titolo “I dinosauri della Patagonia”. Non preoccupatevi, comunque, se non potete essere presenti al taglio del nastro: la mostra resterà esposta nelle sale della Certosa per mesi, fino al 31 agosto 2016.

Dopo “Abissi, terra aliena” e “Squali, predatori perfetti”, la Naturaliter espone ora presso il nostro Museo “Terra dei giganti”. Riproduzioni a grandezza naturale vi consentiranno di trovarvi dinanzi a queste creature in tutta la loro stupefacente maestosità. Proprio come nel film Jurassic Park: ma non abbiate paura, i nostri dinosauri sono bene addestrati e non mordono (di solito).

Venite a conoscere il Carnotaurus, temibile predatore sudamericano “cugino” del T-Rex. Scoprite le creature grandi e piccole che hanno abitato il cielo, la terra e i mari durante la storia della vita. Ammirate il colossale cocodrillo Deinosuchus e il cranio dell’incredibile Quetzalcoatlus, che malgrado l’enorme mole riusciva a librarsi nell’aria, tanto da meritare il nome di un dio azteco. Questo, e molto altro ancora, vi aspetta al Museo di Storia Naturale.

Come sono nate queste ricostruzioni? Tutto a partire dai fossili; a volte scheletri interi, a volte minuscoli frammenti, a volte solo impronte sopravvissute intatte a milioni di anni. Il lavoro del paleontologo consiste proprio nel “ridare la vita” a questi reperti; ma com’è possibile? Quale magia, o piuttosto quali studi e tecniche, possono riportare indietro nel tempo un pezzo di pietra restituendogli l’aspetto di una creatura in carne ed ossa? “Terra dei giganti” vi mostrerà anche questo, con pannelli e simulazioni adatti ai visitatori di tutte le età.

terra dei giganti - web


TARIFFARIO MUSEO WEEKEND!

Arriva il Tariffario Museo Weekend!
Per motivi organizzativi, durante il fine settimana e nei giorni festivi sarà possibile effettuare il biglietto completo solo secondo questa formula (cliccate sull’immagine per visualizzarla nella corretta dimensione).

PS. Per gli studenti e dipendenti dell’Università, e per i residenti nel comune di Calci, dietro presentazione di documento valido, il biglietto -comprensivo di tutto- sarà di 8 euro.
Tariffario Museo Weekend aprile maggio 2016


couponmuseoUna nuova convenzione tra il Museo di Storia Naturale e il comune di Calci permetterà ai visitatori del Museo di pranzare o cenare presso i ristoratori di Calci che hanno aderito all’iniziativa con una riduzione del 15% presentando il biglietto del Museo.

Il progetto permette inoltre di acquistare un biglietto per adulti ridotto per coloro che soggiorneranno nel comune.

Attraverso questa iniziativa si è attivata una nuova convenzione tra il Museo di Storia Naturale e gli ospiti delle strutture ricettive di Calci che presentando il coupon del Museo di Storia Naturale potranno avere la riduzione di 2€ per la visita nel Museo e di 1€ per la visita al Museo più le esposizione temporanee e gli acquari.


certificatotripadvE’ arrivata una splendida notizia per il complesso monumentale della Certosa di Calci, il sito Tripadvisor ha rilasciato il Certificato di Eccellenza al Museo per il 2014. Le recensioni ricevute sono state tali da ottenere questo riconoscimento.

Il museo è stato premiato dai suoi visitatori per il lavoro svolto, la notizia è stata accolta come un bellissimo regalo e dalla Certosa di Calci commetano:

“Gli apprezzamenti dei visitatori che hanno recensito la Certosa ci lusingano e soprattutto ci sollecitano a lavorare con sempre maggiore impegno per far conoscere questo splendido complesso monumentale e per renderne piacevole la visita”.


__________________________________________________________